25 NOVEMBRE :Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Tutta la scuola ha gridato a gran voce "NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE"!

Tutti gli alunni hanno manifestato attraverso disegni,slogan,cartelloni .... 

In segno di protesta hanno messo sulle loro  guance un segno rosso !

Le classi quinte,in particolare , hanno organizzato per il  25 novembre 2019 ,a scuola,un incontro con tutte le mamme degli alunni .L'iniziativa  nasce non solo dal desiderio di sensibilizzare e rendere consapevoli le donne delle loro potenzialità, della dignità e empatia che sono connaturate con la natura femminile ma anche dalla necessità  di  coinvolgere fattivamente le famiglie dei discenti in un concreto rapporto scuola famiglia.  Le classi hanno accolto  le mamme ed hanno parlato loro dei Landais, un tipo di poesia presente nella popolazione femminile afgana e che esprime in poche righe la rabbia e la disperazione, o la gioia e l’eroismo, o ancora le difficoltà incontrate tutti i giorni. Si partirà  da una terra lontana per dimostrare che la donna, trattata come una nullità  in quei luoghi tanto martoriati da guerre continue, trova la forza e il coraggio per alzare la voce. Il coraggio delle donne non ha eguali. Questa esperienza sarà di stimolo e di aiuto alle mamme del nostro territorio e  nello stesso tempo a quelle che un giorno, a loro volta, saranno donne e mamme. Aiuteranno, altresì, i maschietti a comprendere quel mondo femminile che Freud chiamava “Il continente nero”. Sarà richiesto alle mamme, nei giorni a seguire, una produzione di poesie che siano calate nel loro vissuto e adatte al contesto in cui viviamo. La valenza educativa di questa esperienza sta innanzitutto nel fatto che madri e figli vivranno un momento comune di cultura di cui potranno parlare nel tempo; saranno,inoltre, stimolati a riflettere sul ruolo della donna oggi, fondamentale per gli equilibri sociali, approfondiranno le mansioni di madre sia nei confronti delle bambine che dovranno mirare a vette sempre più alte, sia nei confronti dei maschietti, aiutandoli a superare quegli atteggiamenti possessivi e anacronistici tipici di un maschio egocentrico e possessivo.

Ecco il link al video che racconta in sintesi l'esperienza:

https://vimeo.com/375464284

Di seguito una galleria di foto

Galleria Foto